Twitter lancia l’emoji targeting

Twitter emoji targeting
31 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 4 LinkedIn 27 Pin It Share 0 Filament.io 31 Flares ×

Questi ultimi giorni hanno visto tante piccole novità per i social media manager e, per quanto le foto 360° di Facebook siano divertenti, per me le più interessanti cinguettano.

Come prima cosa Twitter ha riagganciato Facebook implementando un bottone che permette di aggiungere i live video di Periscope ad ogni tweet.

Dopodiché la piattaforma dell’uccellino si è portata più avanti introducendo una nuova modalità di targeting estremamente interessante e non disponibile sugli altri social network, anche se sono sicuro che presto si adegueranno.

Di cosa sto parlando? Emoji targeting: sarà possibile targhettizzare quegli utenti che utilizzano specifici emoji.

Ciò vuol dire che potremo raggiungere gli utenti nel momento in cui esprimono un sentimento o un’ emozione. Lo so che vi stanno brillando gli occhi e che non c’è bisogno di spiegarvi quanto potenziale ci sia in questa novità.

Le emoji riguardanti il mood non saranno le sole targhettizzabili, leggendo il blog post scopriamo che potremo puntare anche le emoji riguardanti il cibo o le passioni, anche se in questi due casi non si tratta di vera innovazione quanto di un diverso linguaggio.

Twitter emoji targeting

Per il momento l’emoji targeting, però, non è aperto a tutti, ma bisogna affidarsi ad alcuni Twitter Partner.

A dirla tutta un po’ mi rattrista assistere all’abbandono della parola, ma almeno sarà più facile raggiungere ed interagire con le nuove generazioni.

Leave A Comment